Tableaux Parisiens.

27/09/13


Ernest Hemingway diceva :"Se sei abbastanza fortunato di aver vissuto a Parigi come un giovane uomo, allora per il resto della tua vita ovunque andrai, sarà con te, a Parigi è un continuo banchettare."
Parigi, da sempre simbolo dell'amore,della moda e di tutto ciò che di più pittoresco ci si possa aspettare da una capitale europea ospita ogni giorno migliaia di turisti da ogni parte del mondo. Che tu capisca o meno la lingua locale, l'arte e il fascino della città entrano dentro le tue ossa,riempiendoti l'anima, rendendoti partecipe della "vie en Rose" tanto decantata dalla grande Edith circa un ventennio fa.

I grandi boulevards, la tour eiffel, gli Champs Elysées, tutto sembra far parte di un incantesimo centennale, quasi come non ci fosse nient'altro di meglio al mondo,quasi come se Parigi fosse sinonimo di casa.

Parigi non è solo una città,Parigi è un insieme di mondi paralleli che viaggiano in modo complementare,che si uniscono e convivono quasi sempre in modo armonioso. Parigi non  è solo ciò che si può vedere,bensì ciò che non si vede. Sotto la città si nasconde un altra città data dalle innumerevoli linee della metro e della RER che si intersecano,dando la possibilità a chiunque di spostarsi da un punto all'altro di questa grande città anche senza un auto a disposizione.

Ma è davvero tutto oro ciò che luccica? Ogni sogno ha il suo prezzo da pagare e Parigi è uno dei sogni più cari che si possa desiderare.

  1. RATP: il servizio di trasporti parigino per eccellenza che racchiude in se Metro,RER e servizi autobus è forse uno tra i più cari in europa con un abbonamento settimanale da 18,90 euro fino a un ammontare di 65 euro per un abbonamento mensile (per le linee 1-2,ovvero quelle che circolano nella città metropolitana) . Gli abbonamenti Navigo ImmagineR sono ovviamente quelli meno dispendiosi,creati per gli studenti e permettono loro di dimezzare la spesa mensile di ogni abbonamento. Che fare per ottenerlo? Anzitutto bisogna avere un RIB francese ( richiesto per qualunque cosa,sia esso l'aiuto CAF o per una semplice SIM) , carta studente e tanta pazienza. Il periodo di recapito di un Navigo può infatti arrivare anche a 3 settimane di attesa,fino alle quali si è costretti a servirsi del Navigo Decouverte.

  2. Servizi bancari: Non è mai facile aprire un conto in banca ma a Parigi è davvero un impresa. Dopo aver avuto tutti i fogli necessari bisogna aspettare l'arrivo di almeno 4 buste differenti della banca presso il proprio domicilio e infine resta un altra settimana d'attesa prima di essere autorizzati a ritirare la propria carta presso la banca. (Tutto questo salvo problemi burocratici o perdite misteriose di dossier da parte della banca)

  3. Appartamento: trovare un appartamento o un semplice studio potrebbe sembrare un impresa non troppo complicata per una città grande come Parigi, ahimè non è per niente vero. Seppur riusciste a trovare uno studio ( che può andare da un minimo di 470 fino ai 1300 euro per al massimo una ventina di metri quadri) niente impedisce che abbiate bisogno di un terzo francese che assicuri per voi l'effettivo pagamento dell'affitto.

  4. Spese: credo di non aver mai visto in vita mia una città più cara di Parigi ( a parte Londra). Qui tutto è pagato a peso d'oro. Un singolo caffè "espresso" può andare da un minimo di 2 euro fino ad un massimo di 7 euro se vi permettete il lusso di prenderlo presso l'Opera Garnier a Rue de la Paix.

 Parigi? Non è una scelta facile ma si impara comunque ad amarla. 

Posta un commento